Il Ministero dell'Istruzione afferma che saranno le scuole a valutare e adottare le soluzione più idonee a far consumare agli alunni il pasto domestico, assicurando la tutela delle condizioni igienico-sanitarie e il diritto alla salute

Con nota n.4979/2017 del 9 marzo, il Ministero dell'Istruzione ha fornito indicazioni ai dirigenti Scolastici in merito al consumo a scuola del pasto domestico, informando contemporaneamente di aver dato mandato all'ufficio legislativo di porre in essere tutte le iniziative necessarie a presentare ulteriori ricorsi contro le sentenze dei Tribunali che hanno riconosciuto tale diritto.
Tra le principali "direttive"contenute nel documento, si segnalano:

  • l'imminente costituzione, presso il Ministero della Salute, di un tavolo tecnico che dovrà procedere, ai sensi dell'art. 144, comma 2, del d.lgs. 50/2016, all'aggiornamento delle linee guida sulla ristorazione scolastica, anche con lo scopo di fornire ulteriore supporto alle scuole e agli enti locali;
  • la precisazione, in merito alle indicazioni relative al consumo a scuola del pasto domestico, che saranno le scuole a valutare e adottare le soluzione più idonee a far consumare agli alunni il pasto domestico, assicurando la tutela delle condizioni igienico-sanitarie e il diritto alla salute;
  • l'indicazione ai dirigenti scolastici che la scuola dovrà operare affinché sia evitata la possibilità di scambio di alimenti, al fine di evitare eventuali contaminazioni, adottando misure analoghe a quelle utilizzate nei casi di consumo di diete speciali.


  • Grafiche E. Gaspari Srl
  • Via M. Minghetti 18
  • 40057 Cadriano
  • di Granarolo Emilia (Bologna)
  • Certificazione ISO
  • Certificazione
    UNI EN ISO 9001
    per i servizi di stampa e postalizzazione

© Copyright 2017 Gaspari S.r.l.