Inps: nell'intervallo in cui sono stati erogati benefici economici a 379 mila nuclei familiari raggiungendo più di 1 milione di persone

L'Inps ha pubblicato l'Osservatorio sul Reddito di Inclusione (REI) con i dati di dettaglio del periodo gennaio - settembre 2018, intervallo temporale nel quale sono stati erogati benefici economici a 379 mila nuclei familiari (più di 1 milione di persone raggiunte).

Nell'analisi riepilogativa, si sottolinea che:

  • la maggior parte dei benefici vengono erogati nelle regioni del Sud (69%) con interessamento del 72% delle persone coinvolte. Il 47% dei nuclei beneficiari di ReI, che rappresentano oltre il 51% delle persone coinvolte, risiedono in sole due regioni: Campania e Sicilia; a seguire Calabria, Lazio, Lombardia e Puglia coprono un ulteriore 28% dei nuclei e il 27% delle persone coinvolte.
  • il tasso di inclusione del ReI, ovvero il numero di persone coinvolte ogni 10.000 abitanti, risulta nel periodo considerato a livello nazionale pari a 184; raggiunge i valori più alti nelle regioni Sicilia, Campania e Calabria (rispettivamente pari a 540, 517, 389) ed i valori minimi in Friuli Venezia Giulia e in Trentino Alto Adige (pari in entrambi i casi a 23);
  • l'importo medio mensile erogato nel periodo gennaio-settembre 2018, pari a 305 euro, risulta variabile a livello territoriale, con un intervallo tra i 239 euro della Valle d'Aosta ai 336 euro per la Campania.

ReI: domanda e accesso

La domanda per l'accesso al REI può essere presentata presso i comuni o altri punti di accesso, identificati dai comuni stessi, sulla base dell'apposito modello di domanda predisposto dall'Istituto stesso. Rimandando, per l'approfondimento completo dei contenuti del decreto, alla Nota operativa n. 218 del 24 novembre, ricordiamo che:

  • l'assegno, che vale mensilmente da 187,50 (un solo componente) a 485,41 euro (cinque componenti), abroga le vigenti SIA (sostegno all'inclusione attiva) e Asdi (assegno di disoccupazione);
  • le domande potranno essere presentate al comune di residenza dal prossimo 1° dicembre 2017, attraverso l'apposita modulistica che l'Inps dovrà rendere disponibile entro 60 giorni dall'entrata in vigore del decreto;
  • la misura si rivolge ai nuclei familiari in condizione di povertà e si articola in: beneficio economico erogato con carta elettronica "carta REI" e beneficio di servizi alla persona;
  • il REI è erogato al massimo per 18 mesi e può essere rinnovato per ulteriori 12 mesi solo dopo che siano trascorsi almeno 6 mesi dalla precedente fruizione;
  • a decorrere da gennaio 2018, la DSU (dichiarazione sostitutiva unica) sarà precomplilata con tutte le informazioni disponibili in anagrafe tributaria, catasto, archivi Inps e informazioni su saldi e giacenze medie del patrimonio mobiliare dei componenti il nucleo familiare. Dal 1° settembre 2018 la DSU precompilata rappresenta l'unica modalità di presentazione possibile e sarà valida dal momento della presentazione fino al successivo 31 agosto.


  • Grafiche E. Gaspari Srl
  • Via M. Minghetti 18
  • 40057 Cadriano
  • di Granarolo Emilia (Bologna)
  • Certificazione ISO
  • Certificazione
    UNI EN ISO 9001
    per i servizi di stampa e postalizzazione

© Copyright 2018 Gaspari S.r.l.