La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome ha approvato una posizione sullo schema di "Linee guida per l'erogazione del servizio pubblico wi-fi free"

In tema di servizio pubblico wi-fi free, le Regioni hanno approvato un documento licenziato nella Conferenza dello scorso 21 marzo 2019. Secondo le regioni, occorre una revisione delle "Linee guida per l'erogazione del servizio pubblico wi-fi free" (che interessano anche i comuni) magari puntando su una più efficace "collaborazione con una rappresentanza delle Regioni e Province Autonome che possa portare il punto di vista di diverse Pubbliche Amministrazioni che sul tema hanno sviluppato esperienze e competenze da mettere a fattor comune".

La posizione

Nelle Linee Guida, dove in linea generale i requisiti funzionali sono condivisibili da parte delle regioni, si osserva in primo luogo come l’introduzione di una identificazione obbligatoria ridurrebbe significativamente la capacità e potenzialità di sviluppo e diffusione del wifi gratuito ed introdurrebbe un fardello poco efficace opposto alla necessità, fatta propria dalle amministrazioni pubbliche, di garantire una sempre più capillare diffusione della rete e della fruizione di servizi ad essa connessi.

Peraltro, sfugge la sostanziale differenza tra autenticazione e identificazione. In tal senso, AGID, nella sezione del proprio sito istituzionale dedicata al regolamento EIDAS, assume che "l'identificazione elettronica è un processo in cui si usano i dati di autenticazione personale in forma elettronica per identificare univocamente: una persona fisica e una persona giuridica. L’autenticazione elettronica è il processo che permette di assicurare il riconoscimento dell’utente elettronico".

Osservazioni e proposte di integrazione

Nel caso di accesso con registrazione/autenticazione/identificazione:

  • potrebbe aver senso definire regole comuni e di sistemi di verifica per l‘accesso da parte dei minori d’età qualora si voglia considerare l’accesso anche per questa tipologia di utenti;
  • rispetto alle misure minime di sicurezza, non si ritiene necessario un sistema di Data Loss Prevention, se le reti di accesso per il wifi pubblico sono separate e segregate. Il DLP necessita di agent a bordo dei client e, oltre a non essere applicabile nello scenario previsto, non sarebbe neanche attuabile su utenze ospiti (non potendo installare agent sui loro client). Si ritiene invece più opportuno che l’erogatore del servizio disponga di un sistema di "intrusion detection and prevention" in grado di monitorare costantemente la rete per verificare e bloccare tentativi di intrusione fraudolenta.

In tutti i casi:

  • si ritiene utile condividere politiche di URL Filtering tra tutte le Amministrazioni che intendono erogare il servizio per uniformare l’esperienza di accesso dell’utente; si precisa però che non è detto che tutte le Amministrazioni siano già pronte per l’adozione di tali meccanismi oltre al fatto che l’Unione Europea nella sua iniziativa WiFi4EU richiede, quale condizione al finanziamento dei punti WiFi, che sia garantito il principio di neutralità e non siano applicati filtri alla navigazione;
  • si ritiene utile condividere politiche in caso di infringement (incidenti di sicurezza, violazioni di copyright, ecc.) relativamente alla gestione degli utenti coinvolti o agli indici di compromissione;
  • alcuni requisiti espressi rispetto ai criteri di implementazione del servizio da parte delle pubbliche amministrazioni come, ad esempio, la necessità che tutti gli Access Point siano collegati alla rete cablata non possono trovare applicazione in alcune zone del territorio (alcune amministrazioni hanno fatto uso di collegamenti in ponte radio per aree particolarmente disagiate), seppure il principio sia largamente condiviso e l’obiettivo debba essere quello di ricercare e offrire la migliore esperienza utente possibile.


  • Grafiche E. Gaspari Srl
  • Via M. Minghetti 18
  • 40057 Cadriano
  • di Granarolo Emilia (Bologna)
  • Certificazione ISO
  • Certificazione
    UNI EN ISO 9001
    per i servizi di stampa e postalizzazione

© Copyright 2019 Gaspari S.r.l.