Il Ministero dell'Interno fornisce chiarimenti in merito alla possibilità per i detti veicoli di poter accedere nelle autostrade o nelle strade extraurbane principali

Con circolare prot. n. 300/A/9341/19/104/1 del 5 novembre 2019, il Ministero dell'Interno (Pubblica Sicurezza) ha fornito chiarimenti in merito alle norme sui tricicli cosiddetti "basculanti", i quali, secondo la classificazione europea, rientrano nella categoria "L5e", e sulla possibilità per i detti veicoli di poter accedere nelle autostrade o nelle strade extraurbane principali (art.175 C.d.S.)

Essendo - spiega la circolare - i veicoli in argomento omologati con la classificazione contenuta nel Regolamento UE 168/2013, e dunque, con la categoria L5e (tricicli a motore), sottocategoria L5e-A (tricicli) definiti quali veicoli, diversi dai tricicli commerciali, progettati principalmente per il trasporto di passeggeri con un massimo di 5 posti, va evidenziato che si tratta di veicoli di nuova concezione la cui categoria non ha un riscontro diretto nella classificazione contenuta nel Codice della Strada, comunque necessaria ai fini dell'applicazione delle regole relative alla circolazione.

In assenza, al momento, di una specifica previsione normativa che possa individuare la corrispondenza tra le categorie di veicoli a due o tre ruote elencate nel Regolamento 168/2013 con quelle contenuta nel Codice della Strada, appare ragionevole ritenere che le caratteristiche tecniche dei veicoli omologati con la classificazione L5e-A (nel limite di quattro posti totali), possa trovare corrispondenza con quelle ricomprese tra i motocicli e le motocarrozzette di cui all'art.53 C.d.S, che descrive le motocarrozzette come veicoli a tre ruote destinati al trasporto di persone capaci di contenere al massimo 4 posti ed idonea carrozzeria, mentre, la categoria internazionale L5e-A prevede al massimo 5 posti.

In definitiva:

  • al solo fine di individuare le limitazioni imposte dall'art. 175 C.d.S. alla circolazione in autostrada e sulle strade extraurbane principali, si ritiene che la corrispondenza dei veicoli omologati come L5e-A possa essere in via cautelativa ricondotta a quella di cui all'art. 53, comma 1, letto b) C.d.S. (motocarrozzette), quando omologate con massimo 4 posti;
  • si consente la circolazione nelle suddette strade ai veicoli omologati con la categoria internazionale L5e-A con cilindrata uguale o superiore a 250 cm3 e un massimo di 4 posti totali.


  • Grafiche E. Gaspari Srl
  • Via M. Minghetti 18
  • 40057 Cadriano
  • di Granarolo Emilia (Bologna)
  • Certificazione ISO
  • Certificazione
    UNI EN ISO 9001
    per i servizi di stampa e postalizzazione

© Copyright 2019 Gaspari S.r.l.